27 marzo 2012

I miei primi cake pops.

Ok... prima di scrivere questo post devo fare una premessa: devo chiedere scusa per le foto, che sono davvero terribili ed assolutamente poco adatte ad un blog, ma sono state fatte in tempi non sospetti, cioè quando ancora non pensavo a tutto questo. Quindi abbiate un pò di pietà per me :)

Bene, fatto questo... Ciao a tutti, e benvenuti nel favoloso, meraviglioso e magico mondo dei cake pops, che sono i dolcini che adoro di più in assoluto! La grande maestra internazionale dei cake pops è senza dubbio Bakerella, che è fonte di grandissima ispirazione, ma soprattutto di ammirazione, per chiunque si cimenti nella preparazione di questi tenerissimi dolcini!
Ma cosa sono i cake pops? Sono dei bocconcini di torta, delle palline che, nel loro aspetto finale, assomigliano tantissimo ad un lecca lecca... sono solo un pò più grandi e di gran lunga più gustosi :)! Prepararli non è certo il più rilassante dei lavori, ma la soddisfazione di vederli finiti, credetemi, è inversamente proporzionale alla grandezza del dolcino!!!
Nel raccontarvi la mia prima esperienza, parto col dire che i cake pops possono adattarsi a qualsiasi gusto, perchè per prepararli potete scegliere la torta che più vi piace. Fino ad ora io li ho sempre preparati con la torta al cioccolato, ma è ora di cominciare a sperimentare :)! Scelta la torta, dovrete scegliere una crema che avrà la funzione del legante: io ho sempre scelto la Nutella, ma vanno benissimo ganache di gusti vari, o le marmellate. Dopodichè vi serviranno degli stecchi (ne esistono alcuni fatti proprio per i cake pops, ma se non li trovate potete iniziare con gli stecchini lunghi da spiedino) e del cioccolato per la copertura.
Una volta racimolati tutti questi ingredienti possiamo cominciare. Innanzitutto bisogna cuocere la torta e lasciarla raffreddare per bene, dopodichè bisogna sbriciolarla completamente, cercando di evitare che rimangano pezzi troppo grandi.
Ecco...questa è la tortina sbriciolata. A questo punto bisogna aggiungere la crema: io vado a occhio, comincio con 2 o 3 cucchiaiate piene ed impasto ben bene con le mani, fino a quando la torta non assorbe per bene la crema e diventa lavorabile. Questo vuol dire che prendendo in mano un pò di impasto, questo mantiene la forma che gli viene data. Comunque facendo le prime prove vi accorgerete da soli di qual è la consistenza giusta. Quando l'impasto è pronto dovrete fare tante piccole palline, io mi mantengo sempre su un diametro di 3-4 cm. Fate attenzione a compattare bene l'impasto tra le mani prima di creare la pallina, altrimenti si creperà.
Queste sono le palline, io le sistemo in un vassoio ricoperto di carta forno. Una volta usato tutto l'impasto per formare le palline, dovrete metterle in frigo per qualche ora: tre ore sono sufficienti, ma potete anche prepararle la sera, tenerle in frigo tutta la notte e poi completare l'opera il mattino seguente.
Ora viene il bello... bisogna infilzare le palline con gli stecchi e poi ricoprirle. Fondete il cioccolato a bagno maria, in un contenitore abbastanza profondo da permettere alla pallina di rotolarsi (si, come se lo facesse da sola ;) ) nel cioccolato. Piccolo consiglio: mentre sciogliete il cioccolato tirate fuori dal frigo le prime 4 o 5 palline e tenetele per un pò a temperatura ambiente, questo eviterà che con l'inserimento dello stecco la pallina si crepi.
A questo punto intingete lo stecco per un paio di centimetri nel cioccolato e infilatelo nella pallina (non andate oltre la metà della pallina, altrimenti la romperete). In questo modo, se ben fatto, la pallina non si staccherà più dal suo stecco fino a quando non ve la papperete!
Lo so che siete sfiniti solo a leggere il procedimento, ma ora non resta altro che rotolare la pallina nel cioccolato tenendola per lo stecco. Fate colare tutto il cioccolato in eccesso dando dei piccoli colpetti sul bordo del contenitore, e mettete il cake pop faticosamente ottenuto a solidificare infilzato in un blocco di polistirolo. Insomma, in questa storia finiscono tutti infilzati :)!
Se non siete troppo stanchi potete passare alla decorazione. La più semplice consiste nel far colare fili di cioccolato (magari in un colore che faccia contrasto) sulla pallina, a formare i motivi che più vi piacciono. Potete utilizzare un conetto fatto con la carta forno, una sorta di sac à poche in miniatura a cui potrete tagliare una punta piccola piccola.
Ecco il mio risultato! Quelli sulla sinistra sono stati ottenuti semplicemente punzecchiando il cioccolato non ancora asciutto con uno stuzzicadenti.
 Per presentarli mi sono fatta preparare delle meravigliose etichette da stecco dalla mia artista preferita... mia sorella :)!
Non voglio trattenervi oltre, ma vi anticipo che nei prossimi post vi spiegherò un altro metodo per la copertura.
Bene... per ora credo di aver detto tutto, spero di essere riuscita a spiegarmi per bene!
Dolcini a tutti!

  

8 commenti:

  1. Li adorooo!=D ehm... Non per vantarmi, ma le etichette sono proprio belle...=) si sposano benissimo con quelle delizie!=) apriamo un negozio?=)

    RispondiElimina
  2. Ho provato ad usare i candy melt ma purtroppo non riesco a renderli davvero liquidi e il risultato non è dei migliori puoi darmi qualche consiglio???ho provato aggiungendo il burro ma poi diventa spugnoso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Ho notato in effetti che i colori più scuri (nero, rosso, verde) creano un bel pò di problemi perchè non diventano belli fluidi come i colori chiari. Poco tempo fa ho dovuto usare i candy melts neri e l'unica soluzione è stata quella di usare il burro...parecchio burro direi :). In pratica quando cominci ad aggiungerlo (sempre poco per volta) diventa ancora più duro, ma continuando ad aggiungere alla fine diventa molto fluido, ed il sapore non cambia di molto. Il risultato finale non sarà perfettamente liscio come quello dei candy melts chiari, ma è più che accettabile (a breve posterò i miei cake pops fatti con i candy melts neri e potrai vedere il risultato). Per ora l'unica soluzione che sono riuscita a trovare è questa, ma vorrei provare anche con il Crisco (che è un grasso vegetale un pò difficile da trovare) per vedere se il risultato è migliore :)

      Elimina
  3. Grazie aspetto con ansia i tuoi risultati mi piace tantissimo fare i cake pops

    RispondiElimina
  4. Ciao Daniela!
    Sto leggendo con interesse il tuo blog ed in particolare i cake pops in cui mi sto cimentando da poco .... per quanto riguarda il candy melt ho avuto gli stessi problemi di Valentina ed infatti ho dovuto buttare tutto. Ho acquistato del candy melt bianco che di fatto è rimasto solido!! Al negozio mi hanno "poi" detto che bisognava aggiungere un cucchiano di Crisco per renderlo più fluido. Riproverò per curiosità!
    Nel frattempo ho provato con il cioccolato nero e devo dire che è molto ma molto meglio. Suppongo sia lo stesso con il bianco.
    Mi hanno suggerito anche la glassa reale ed anche quella è venuta bene anche se per liberare l'eccesso impiego troppo tempo ma ho timore a montarla ulteriormente perchè non vorrei incorrere nello stesso problema che ho avuto con i candy melt!
    Tu che cosa pensi della ghiaccia reale? Hai mai provato ad usarla sui cake pops?
    Grazie in anticipo per i consigli che vorrai darmi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao domy! Grazie per essere passata di qui e aver lasciato il tuo commento, mi fa sempre piacere condividere esperienze! Purtroppo ultimamente i candy melts si comportano davvero male, potrai leggere negli altri post che anche io ho avuto problemi che prima non si presentavano assolutamente. Anche io ho intenzione di provare il Crisco per vedere che succede, ho fatto un tentativo con il burro con i cake pops note musicali, che in effetti mi ha salvato in extremis, anche se avrei voluto un risultato migliore. Come avrai visto i miei primi cake pops li ho fatti con il cioccolato normale, sia bainco, che al latte, che fondente, ed il risultato è molto buono, dal momento che, apparte rari disastri, il cioccolato fonde bene. La ghiaccia l'ho fatta una sola volta in vita mia, ma non la amo molto perchè la trovo troppo dolce, so che c'è chi la usa per i cake pops, ma io la sconsiglierei proprio per evitare che diventino troppo stucchevoli. Io ti consiglio di usare il cioccolato normale, all'inizio se ti serve colorato puoi colorare quello bianco con i coloranti in pasta, anche se i colori saranno un pò sbiaditi. Poi se ti piacerà il risultato o se vorrai fare cose più complesse potrai acquistare i coloranti per il cioccolato, quelli liposolubili, che costano un pò ma danno un risultato simile ai colori dei candy melts.
      Ovviamente tienimi aggiornata sui tuoi progressi e chiedimi pure qualsiasi cosa se hai bisogno :)

      Elimina
  5. Ciao Dani e grazie mille per la tua risposta! I primi cake pops sono andati e le mie piccole cavie (i compagni di classe di mia figlia!) hanno molto gradito :P
    Vorrei ripetermi con quelli di Halloween ed avrò siuramente ancora bisogno dei tuoi consigli. Ci risentiamo molto presto! :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissima domy! Ora tienimi aggiornata per quelli di Halloween!

      Elimina

Se vorrai lasciare un piccolo segno del tuo passaggio su questo blog, un commento, un'annotazione o un consiglio mi renderanno felice :)

Se vuoi lasciare un commento, e possiedi un account su una delle piattaforme elencate nel menu a tendina, selezionala; in caso contrario scegli "anonimo" e firma il tuo commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...