22 agosto 2012

Il pralinato (o pralinè).

Ciao a tutti! Oggi vi parlo del pralinato, o pralinè: si tratta di una crema che serve come base per molti dolci e che può essere utilizzata anche come ripieno per i cioccolatini. Dal momento che è molto difficile da trovare in commercio, si può fare in casa; il procedimento è molto semplice e una volta fatto si conserva in frigo per parecchio tempo (2 o 3 mesi).
A seconda del vostro gusto potete farlo solo di mandorle, solo di nocciole, oppure metà e metà. La ricetta proviene dal mitico forum di Cookaround ed è di Reginette (cliccate qui per il post originale); dal momento che le dosi mi sembravano eccessive per l'uso che ne dovevo fare, io ho dimezzato.
Vediamo la ricetta.

Ingredienti:
100 g di mandorle tostate
100 g di nocciole tostate
200 g di zucchero
1/2 bicchiere d'acqua

Preparazione:
Mettete in un pentolino lo zucchero e l'acqua e lasciatelo cuocere a fuoco basso senza mai girarlo.
Lasciate cuocere affinchè zucchero ed acqua si trasformino in caramello: ve ne accorgerete quando il composto sarà diventato biondo e formerà tante bollicine, così:
A questo punto versate mandorle e nocciole e cominciate a girare con un cucchiaio di legno, continuando a cuocere a fuoco lento. Se girando sentite i granelli di zucchero, continuate a far cuocere, si scioglierà di nuovo. Quando il composto sarà ben amalgamato spegnete il fuoco e versatelo in una teglia ricoperta di carta forno; attenzione a non toccarlo perchè sarà ustionante.
Lasciate raffreddare, dopodichè potrete staccarlo dalla carta forno e romperlo in tanti piccoli pezzi. A questo punto mettete i pezzetti di croccante nel mixer e lasciate girare: il composto si trasformerà prima in una polvere e poi in una crema. Il risultato finale è questo:
Io ho usato il pralinato per la preparazione della torta setteveli, che vi posterò a breve :).
Dolcini a tutti!



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...