17 settembre 2012

Una torta chic: la borsa e tanti piccoli accessori.

Ciao a tutti! Non so da voi, ma qui l'aria è diventata più fresca, piove più spesso e aumenta la voglia di stare in casa a fare tanti tanti dolcini... mannaggia a me! Fai dolcini, passi tutta l'estate in giro per le sagre, mangi tutta contenta...e poi una mattina ti alzi e fai fatica ad entrare nei pantaloni!!! Vi avrei fatto vedere la mia espressione terrorizzata nello specchio! E poi piove e tu dici a te stessa "Beh ora mi posso dedicare alle cose che mi piace tanto fare", e un momento dopo "emmocomefaccio... io ho voglia solo di fare dolci!". Morale della favola: io mi diverto, mi piace tanto, e quindi i dolcetti li faccio lo stesso, e me li mangio pure!
Quindi, rincuorata da questa gioia menefreghista, oggi vi posto una torta che mi ha dato proprio tante soddisfazioni, perchè era buonissima e pure bella. L'occasione della commssione era il compleanno di Francesca, una ragazza sempre molto elegante che ama i vestiti, le scarpe e tutti quei magnifici accessori che tutte noi amiamo: la mia scelta non poteva che rispecchiare queste passioni. Per dare un tocco di originalità ho deciso di fare una torta a forma di borsetta (diciamo un bauletto), circondata da tanti muffins a rappresentare ognuno una categoria di accessori. I colori principali sono bianco, nero e rosso; la copertura è in pasta di zucchero.
Eccola qui! La torta è una Red Velvet (per la ricetta cliccate qui) farcita con frosting al cioccolato (la ricetta la trovate insieme a quella della torta), mentre i muffins sono quelli al cioccolato di Starbucks farciti con il loro frosting al caffè. Per farcire i muffins ho semplicemente praticato con il cavatorsoli due fori, che ho poi riempito con il frosting, così:
Ed ora una piccola carrellata dei muffins. La sciarpina:
Le ballerine:
I gioielli:
I bottoni:
Il cappello:
La cinta:
La borsetta:
Infine gli ombretti:
Mi sono divertita tantissimo a fare questa torta, e la soddisfazione più grande è stata sapere che alla festeggiata è piaciuta molto! Non vedo l'ora che arrivi il tempo di altre torte!
Dolcini a tutti :)








13 settembre 2012

Biscottini: cuori, fiorellini e... pizza!

Ciao a tutti! Oggi vi voglio mostrare i miei primi biscotti decorati con la ghiaccia reale. Era da tanto tempo che volevo provare questa tecnica, poi in questi giorni non ho fatto altro che guardare e riguardare con la bocca spalancata il sito di Sugarbelle (che posso solo definire geniale)... e mi sono decisa a provare. Tra l'altro ho da poco acquistato un bellissimo set per biscotti e cupcakes della Kuhn Rikon che non vedevo l'ora di provare!
Ovviamente non è nemmeno lontanamente pensabile fare dei paragoni con i modelli a cui mi sono ispirata, però per essere la prima volta sono rimasta soddisfatta. Soprattutto mi piace un sacco l'effetto che fa la ghiaccia colorata: vedere tutti quei biscottini mi ha messo di buon umore! Un pò meno soddisfatta mi ha lasciata il sapore... decisamente dolce, ma del resto è tutto zucchero, e bisogna pur scendere a qualche compromesso... almeno il biscotto è bello :)!
Ma veniamo al sodo. Ho preparato la pasta frolla (per la ricetta cliccate qui) e con le formine ne ho ricavato tanti biscotti.
In più, con una formina più grande, ho fatto un biscotto gigante che poi ho tagliato in tanti spicchi.
Ho cotto i biscotti in forno a 190° per 10 minuti.
Ed eccoli qui, tutti belli cotti. A questo punto ho preparato la ghiaccia reale.

Ingredienti:
350 g di zucchero a velo
35 g di polvere di meringa (per info cliccate qui)
65 ml di acqua calda

Preparazione:
In una ciotola mescolate lo zucchero a velo con la polvere di meringa, poi aggiungete l'acqua e montate con le fruste fino ad ottenere un composto della consistenza del dentifricio. Nel caso il composto non si addensasse, aggiungete altro zucchero a velo.

Con la glassa della densità del dentifricio ho creato il contorno dei biscotti.
In questo caso il mio contorno è bianco perchè anche il riempimento lo sarebbe stato. In alternativa potete colorare la ghiacchia con i coloranti in gel. Per decorare i biscotti non ho utilizzato la sac a poche, ma un biberon, cioè una bottiglietta in plastica con un beccucio a vite nel quale si inseriscono le punte.
Ho lasciato che il contorno si asciugasse un pò ed ho preparato la ghiaccia per il riempimento: ho preso un pò di ghiaccia della consistenza del dentifricio e l'ho diluita con qualche goccia d'acqua, fino ad ottenere una consistenza simile a quella di un bagnoschiuma.
Ecco il biscottino tutto glassato. A questo punto bisogna lasciar seccare la ghiaccia per parecchie ore (meglio una notte) prima di poter applicare altre decorazioni.
Io ho fatto i cuoricini e i quadrotti a pois rossi e rosa.
E questi sono i fiorellini. Ma avevo anche il mega biscotto tagliato a spicchi, che ho trasformato in tante fette di pizza!
E' bastato creare il bordo con la ghiaccia avana, e poi sovrapporre uno strato bianco a quello rosso per ottenere una pizza margherita!
Mi raccomando, provateci anche voi!
Dolcini a tutti :)







12 settembre 2012

Polvere di meringa (Meringue powder).

Polvere di meringa: questa sconosciuta! Avete presente la ghiaccia reale? Una tecnica di decorazione meravigliosa, rende i biscotti simpaticissimi o raffinatissimi...ma ci sono gli albumi crudi, e non tutti si fidano ad utilizzarli. Se anche voi non vi fidate c'è un'alternativa, e si chiama polvere di meringa. Del resto di cosa sono fatte le meringhe? Principalmente di albume!
La polvere di meringa (Meringue powder) viene venduta nei negozi specializzati per la decorazione dei dolci a prezzi a dir poco esorbitanti, ma ne occorre una quantità davvero minima per la preparazione della ghiaccia. Quindi con il minimo impegno, ed il minimo costo, è preferibile prepararsela da soli.
L'unico ingrediente sono le meringhe bianche che vengono vendute normalmente nei supermercati. Oppure, se vi diverte di più, potete prepararle in casa (io non amo molto le meringhe, quindi ho preferito comprarle ;)). Tutto quello che dovete fare è sbriciolarle: io le ho messe in un sacchetto e le ho prese a pugni :), poi ho passato la polvere al setaccio.
Questa è la polvere che ne viene fuori: bella, profumata, e molto più sicura degli albumi crudi! E soprattutto, la ghiaccia risulta perfetta!
Dolcini a tutti :)

La pasta frolla.

Ciao a tutti! Eccomi di nuovo qui per proporvi la ricetta di una delle basi più utili in materia di dolcini: la pasta frolla! In commercio esistono i rotoli già pronti, ma la preparazione è talmente semplice e veloce che vale la pena farsela in casa...in più eviterete di mangiare tutti quei mostriciattoli che portano il nome di conservanti :)! Io trovo che impastare sia una delle esperienze più rilassanti e gratificanti in cucina...quindi prendetevi una mezz'ora di tranquillità e preparate la frolla!!! Vediamo la ricetta.

Ingredienti:
300 g di farina
125 g di zucchero a velo
1 uovo
1 tuorlo
150 g di burro morbido
buccia grattuggiata di 1 limone
1 bustina di vanillina

Preparazione:
Mezz'ora prima di impastare, tirate il burro fuori dal frigo, in modo tale che si ammorbidisca. Quando siete pronti disponete a fontana sulla spianatoia la farina e lo zucchero a velo, poi mettete al centro della fontana tutti gli altri ingredienti.
A questo punto impastate velocemente: la frolla deve essere lavorata il meno possibile. Quando avrete ottenuto un bel panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e mettetelo in frigo a riposare.
Dopo un'ora di frigorifero questo è il meraviglioso risultato. Ora, sia che vogliate farne una crostata sia che vogliate ricavarne dei biscotti, dovrete stenderla con il mattarello: lo spessore ideale è di 5 o 6 mm. Un piccolo consiglio: per evitare che la pasta si attacchi al piano di lavoro, potete stenderla direttamente su un foglio di carta forno spolverizzato di farina.
In questo modo, nel caso doveste fare una crostata, potrete trasferire direttamente la carta forno su cui avete steso la pasta nella teglia. Nel caso in cui invece voleste fare dei biscotti, tagliateli con le formine che più vi piacciono e infornateli a 190° per 10 minuti.
Se vi accorgete che la pasta è troppa per le vostre esigenze non preoccupatevi: stendete quella che avanza su un foglio di carta forno e poi arrotolatela su se stessa; conservate il rotolo ottenuto in freezer, così avrete la pasta già pronta per la prossima volta! Un piccolo accorgimento: quando decidete di usare la frolla che avete in freezer, è meglio passarla dal congelatore al frigorifero la sera prima, in questo modo al momento di utilizzarla sarà come appena fatta!
Mi raccomando, pasticciate a più non posso!
Dolcini a tutti :)

5 settembre 2012

Tanti auguri a me: la torta Setteveli!

Ciao a tutti! Eccomi qui per proporvi quella meraviglia di goduria che porta il nome di Setteveli. La torta si chiama così perchè è composta di sette strati molto sottili, ed è un trionfo di cioccolato. Avevo adocchiato questa ricetta (che è della bravissima cameron, dal forum di Cookaround, per il post originale cliccate qui) da molto tempo, ed ho finalmente deciso di prepararla per il mio compleanno; la preparazione non è delle più sbrigative, ma vi assicuro che il risultato vi ripagherà di tutte le fatiche!
Passiamo alla ricetta. Le dosi originali sono per uno stampo a cerniera 28x24 cm, io ho ottenuto due torte utilizzando due stampi a cerniera rotondi, uno da 22 cm ed uno da 24 cm.

Ingredienti per il pan di spagna:
6 uova
180 g di zucchero
135 g di farina
45 g di cacao

Preparazione:
Montate le uova con lo zucchero per circa 15 minuti, fino ad ottenere un composto molto denso. Setacciate farina e cacao ed incorporatele al composto mescolando dal basso verso l'alto. A questo punto bisognerà cuocere poco composto alla volta per ottenere degli strati sottili di pan di spagna; la torta ne prevede due, quindi io ho cotto in tutto quattro strati. Foderate il vostro stampo con la carta forno, versate il composto utile a formare uno strato, e cuocete in forno a 180° per 8/10 minuti.

Ingredienti per la crema base:
500 ml di latte
4 tuorli
170 g di zucchero
70 g di farina
1 bustina di vanillina

Preparazione:
Montate le uova con lo zucchero, poi aggiungete al composto anche la farina. Mettete sul fuoco il latte con la vanillina. Poco prima che il latte arrivi a bollore versate il composto di uova, zucchero e farina, e continuate a cuocere mescolando energicamente con una frusta. Quando la crema sarà diventata bella densa, toglietela dal fuoco e lasciatela raffreddare.
Ecco il risultato. Questa crema verrà utilizzata come base per ottenere le tre creme che useremo per la torta: la crema semplice, la crema al cioccolato e la crema alla nocciola.

Ingredienti per la crema semplice:
200 g di crema base
150 g di panna montata

Preparazione:
Incorporate la panna montata alla crema base mescolando delicatamente dal basso verso l'alto.

Ingredienti per la crema al cioccolato:
200 g di crema base
150 g di cioccolato fondente
300 g di panna montata

Preparazione:
Fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria ed unitelo alla crema base; quando il composto sarà freddo, incorporate la panna montata mescolando delicatamente dal basso verso l'alto.

Ingredienti per la crema alla nocciola:
200 g di crema base
90 g di pasta di nocciole
200 g di panna montata

Preparazione:
Per ottenere la pasta di nocciole è sufficiente mettere le nocciole nel mixer e lasciar girare fin quando non si trasformeranno in una crema.
Questo è l'aspetto che avranno le nocciole ridotte in crema. A questo punto aggiungete la pasta di nocciole alla crema base, poi incorporate la panna montata mescolando delicatamente dal basso verso l'alto.

Ingredienti per la base croccante:
200 g di cioccolato gianduia
150 g di pralinato (per la ricetta del pralinato cliccate qui)
125 g di gavottes o di cialde per gelato

Preparazione:
Sciogliete il cioccolato a bagnomaria ed incorporatelo al pralinato. Quando il composto sarà freddo, aggiungete le gavottes o le cialde sbriciolate con le mani. Le gavottes sono delle cialdine francesi che a volte potete trovare nei supermercati; nel caso non le trovaste potete usare tranquillamente quelle cialdine di varie forme che si mettono sul gelato, come ho fatto io.
A questo punto foderate il fondo del vostro stampo a cerniera con un foglio di carta forno, stendete il composto della base croccante, rendendolo compatto, e lasciate indurire in frigorifero.

Una volta che tutti i composti saranno pronti potremo assemblare la torta. Potete evitare di foderare le pareti dello stampo a cerniera. Sulla base croccante stendete uno strato di crema semplice, poi posizionate uno strato di pan di spagna, uno di crema alla nocciola, un altro di pan di spagna, ed infine la crema al cioccolato.
In questo modo siamo arrivati a sei strati; l'ultimo, la glassa a specchio, andrà aggiunto poche ore prima di servire la torta. Quindi prendete la Setteveli a sei strati e mettetela in freezer. Dodici ore prima di servirla, togliete la torta dal freezer e preparate la glassa.

Ingredienti per la glassa a specchio:
175 ml di acqua
150 ml di panna
225 g di zucchero
75 g di cacao amaro
8 g di colla di pesce

Preparazione:
Mettete ad ammollare la colla di pesce in un pò di acqua fredda. Nel frattempo unite in un pentolino tutti gli altri ingredienti tra di loro, stando attenti a non formare grumi. Portate il composto ad ebollizione e toglietelo subito dal fuoco, poi aggiungete la colla di pesce ben strizzata. Quando la glassa si sarà intiepidita potrete versarla sulla torta appena tolta dal freezer ed ancora nello stampo.

A questo punto mettete la Setteveli completa in frigorifero fino al momento di servirla.
Questa è la mia torta finita (scusate per la foto orribile). Io ho deciso di decorarla con tre riccioli di cioccolato al centro.
E questa è la fetta, per farvi vedere i sette strati.
Mi raccomando, provate a fare questa torta, perchè ne vale davvero la pena!
Dolcini a tutti :)!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...