4 ottobre 2012

Yipee...Whoopee...insomma...Evviva! I Whoopie pies :)

Whoopeeeeeeeeeeeeeeee! Ok, non sono impazzita, vi assicuro che è esattamente quello che direte quando darete il primo morso. A che cosa? A un dolcetto meraviglioso, che solo a guardarlo mette allegria... figuratevi a mangiarlo! Tanto per cambiare viene (anzi vengono, visto che ne mangerete almeno due o tre) dall'America. Fino a qualche giorno fa ignoravo totalmente la loro esistenza, poi in un momento di nullafacenza acuta su internet un'apparizione... i whoopie pies! Comincio immediatamente a documentarmi... cosa sono, di che sanno... ma che cariniiii!!!! Si dice che li abbiano inventati gli Amish... hai capito gli Amish? Ma non vivevano di privazioni?!? Insomma, pare che le donne Amish li preparassero per i loro uomini che andavano nei campi; quando i suddetti aprivano il loro bel cestino del pranzo e ci trovavano dentro i dolcetti, dalla gioia esclamavano "whoopeeee"... da qui il nome di whoopie pies. Mai nome fu più azzeccato!
In realtà ho scoperto che in America sono l'ultima frontiera del dolcetto, e che minacciano addirittura di sostituire i cupcakes. In effetti l'idea è veramente carina: assomigliano a biscotti, ma sono morbidi come una torta, e si assemblano come un piccolo sandwich, con una morbida cremina al centro; infine, sono personalizzabili all'infinito, nel gusto e nell'aspetto. Io ho deciso di provarli al cioccolato, ma basta scegliere un impasto bianco e colorarlo per ottenere un arcobaleno di whoopies!
... ok, ho capito, vi faccio vedere subito il risultato finale...
 Visto? Che carini!!! Un'ultima cosina prima di passare alla ricetta: in America il filling (cioè la cremina all'interno) è a base di marshmallows... io, che non oso immaginare il sapore, ho preferito di gran lunga il mio adorato frosting, ma voi potete scegliere qualsiasi cosa vi piaccia, dalla panna montata, alla crema pasticcera, alla marmellata.
Bando alle ciance, ecco la ricetta, che è presa da GialloZafferano, ma leggermente modificata perchè la vera ricetta americana prevede il latticello.

Ingredienti:
250 g di farina
250 ml di latticello
160 g di zucchero semolato
40 g di zucchero di canna
120 g di burro morbido
50 g di cacao amaro
1 uovo
1 cucchiaino di bicarbonato
1 cucchiaino di lievito
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale

Preparazione:
Per prima cosa preparate il latticello, che si ottiene mescolando 250 ml di latte con un cucchiaio di aceto e lasciando riposare per una ventina di minuti.
In una ciotola setacciate la farina, il cacao, il lievito, il bicarbonato e il sale. In un'altra ciotola battete a crema con le fruste elettriche il burro con lo zucchero semolato e quello di canna. Quando il composto sarà ben amalgamato aggiungete l'uovo e continuate a montare, poi aggiungete anche la vanillina.
A questo punto aggiungete al composto metà degli ingredienti in polvere che avete setacciato, amalgamate bene con un cucchiaio di legno, e aggiungete metà del latticello. Quando quest'ultimo sarà ben assorbito, ripetete l'operazione con l'altra metà delle polveri e del latticello.
Il risultato sarà un impasto piuttosto denso, così:
Mettete il composto in una sac a poche con beccuccio liscio e rivestite una teglia da biscotti con la carta forno. Dovrete formare tanti dischetti di circa 4 cm di diametro, ben distanziati fra loro; io, per essere sicura di farli tutti uguali, ho precedentemente disegnato sulla carta forno i dischetti con l'aiuto di una formina da biscotti, poi ho girato il lato con il disegno, mettendolo a contatto con la teglia.
Questi sono i miei dischetti; se volete essere sicuri di ottenere una superficie bella liscia, inumidite il dito e passatelo sulla superficie del dischetto. Infornate a 180° per 10 minuti, non un minuto di più, altrimenti non verranno morbidi.
E otterrete questi bellissimi dischetti :); a me con queste dosi ne sono venuti 34, quindi ho fatto 17 whoopies. Lasciateli raffreddare e poi staccateli delicatamente dalla carta forno.
Preparate la crema che più vi piace, io ho scelto il frosting al naturale (per la ricetta cliccate qui), e farcite un dischetto, così:
Poi schiacciateci sopra un altro dischetto e... il gioco è fatto! Whoopeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!
Una volta farciti si conservano in frigo, in un contenitore ermetico, anche per un paio di giorni. Ovviamente non dureranno due giorni, comunque, nel caso arrivaste a conservarli, non mettete i whoopies uno sopra l'altro a diretto contatto, perchè si attaccherebbero: separateli con un tovagliolo di carta o un pezzo di scottex.
Ed ora provate ad immaginare quanti tipi diversi se ne possono fare... si accettano suggerimenti!
Dolcini a tutti :)



2 commenti:


  1. Ho ammirato questi meravigliosi biscottini, già sento l'aquolina in bocca. Volendo improvvisarmi a farli, il latticello cos'è ? Per favore quando indichi nuovi ingredienti spiega anche come farli, o, dove aquistarli. Grazie Ciaoooooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come si fa il latticello è la prima cosa che ho scritto, all'inizio della preparazione dei dolcetti :). Basta mescolare 250 ml di latte con un cucchiaio di aceto e lasciar riposare per una ventina di minuti!

      Elimina

Se vorrai lasciare un piccolo segno del tuo passaggio su questo blog, un commento, un'annotazione o un consiglio mi renderanno felice :)

Se vuoi lasciare un commento, e possiedi un account su una delle piattaforme elencate nel menu a tendina, selezionala; in caso contrario scegli "anonimo" e firma il tuo commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...